www.ivomilan.it

   IVO MILAN – Radical Fashion Blog

Archive
Tag "Junya Watanabe"

Photo by Pascal Maucuit

Photo by Pascal Maucuit

In un piovoso sabato mattina parigino, con la città ancora addormentata, si corre verso la sede che ospiterà la sfilata di Junya Watanabe: la facoltà di farmacologia in Rue de l’Observatoire, esattamente al capo opposto della fermata della metropolitana verso cui dovremo recarci in serata per quella di Comme des Garçons.

La pioggia, l’orario e la fretta nel cercare il modo più rapido per raggiungere la nostra destinazione, non favoriscono il buon umore, fino a ché, una volta appostate nell’imponente salone della facoltà, non veniamo risvegliate da un rock incalzante. Il ritmo sprona all’attenzione, l’incedere agguerrito delle modelle trascina i presenti in inevitabili, quanto personali, riflessioni sulla moda, sulla sua utilità o vacuità, soprattutto, genera una reale, diffusa e quanto mai palpabile percezione di entusiasmo incontenibile.

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Come se il mondo improvvisamente si riappropriasse di ogni potenziale, le possibili silhouette proiettate sul futuro autunno/inverno di Junya Watanabe fomentano quella voglia di cambiamento che è il vulnus stesso della moda e la radicalità con cui il designer giapponese lo mette in scena è trascinante.

Fedele ad una propria visione ‘cybergiante’ della contemporaneità, Watanabe assembla materiali col suo tipico modulo origami che, in questa occasione, potremmo riconoscere nel cerchio: cavallino, pelle nera, macchie di leopardo, tutto rigorosamente in simil-pelle sintetica, borchie e pailletes ricompongono patch-work di culture ed epoche della storia del costume dalle forme più sperimentali. L’eccesso è il filo conduttore di elementi decorativi deformanti, che non delineano solo estetiche inedite, ma entrano a far parte e modificano la stessa struttura fisica umana. Cappe come scultoree ali tessili multicolor, private di qualsiasi poetica romantica e poste a difesa di ogni ipotetico attacco, tuniche che amplificano la circolarità dei chakra, cappotti sagomati intorno alla figura femminile a sfere asimmetriche accostate, possibili armature ultra-moderne contro l’avanzata del nulla creativo.

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Ma l’eccesso si ripulisce infine, viene reso accessibile nelle scelte in show-room, rivelatrici di quanto sia percorribile e riconducibile nella frenetica vita quotidiana e quanto invece rimanga un esercizio visionario di pura e straordinaria arte tessile contemporanea.

 

Read More

Dazed, Junya, Watanabe, SS16

Junya Watanabe primavera/estate 2016 dettaglio di sfilata, Dazed & Confused dazeddigital.com.

(Abito e collana in arrivo)

Di Junya Watanabe abbiamo sempre messo in luce la sua peculiare capacità interpretativa nell’allestire, in forma d’abito, le sollecitazioni predominanti del nostro tempo. Post-moderno, cyber-punk, sarto-filosofo di un’epoca attraversata da rapidissime trasformazioni, dove plastiche e inediti materiali, componenti di paesaggi industriali dismessi, sono intervenuti, di collezione in collezione, a dare forma alla sua personale metabolizzazione e lettura della contemporaneità.

Per la primavera/estate 2016 il pupillo di Rei Kawakubo-Comme des Garçons, tuttora prodotto dalla Maison giapponese, ha accolto il suo pubblico in un luogo emblematico di pressanti tematiche sociali, il Musée de l’Histoire de l’Immigration di Parigi.

Junya, Watanabe, Musèe, de, l'Immigration, SS2016

Il Musée de l’Histoire de l’Immigration di Parigi sulla copertina del lookbook di Junya Watanabe p/e 2016.

Un’indizio importante, un contenitore sensibile alle attuali pulsioni restrittive di un continente in stato d’allerta per gli imponenti fenomeni migratori di cui è testimone. Un suggerimento e insieme un invito a cambiare la prospettiva con cui si percepisce il presente, da un’ottica di emergenza ad una, piuttosto, di arricchimento, quello che solo un flusso di persone e quindi culture possono offrire, come il tempo ha saputo testimoniare.

Ed è il continente più problematico e caldo ad essere celebrato ed evocato, tradotto, con il consueto sguardo moderno alla Watanabe. Sonorità africane ed elettroniche accompagnano l’esuberanza dei colori e delle decorazioni in passerella: rossi caldissimi o blu tersi, intensi; caffetani e abiti zebrati, tuniche e camicie, capi disponibili ad affrontare le temperature più elevate, ma anche a predisporci a vacanze più distese ed evolute.

Junya, Watanabe, SS2016, Full, Fashion Show

Costanti asimmetrie, costruzioni ellittiche, sperimentali macchie di leopardo su carta giapponese e complessi movimenti tessili al fondo, portano l’Africa e le sue qualità cromatiche, formali e simboliche all’interno di circuiti metropolitani e apolidi, dove ogni estetica tradizionale si contamina e rigenera in singolari, quanto indipendenti, espressioni antropologiche.

Junya, Watanabe, Metalic, Rings, Dress, SS16

Abito lungo a caffetano Junya Waatanbe in tela leggera di poliestere a righe orizzontali stile ‘arredo’ e bracciale in alluminio, girocollo largo, ampia manica scesa, grandi bracciali metallici ai polsi removibili con laccetti e passanti.

Junya, Watanabe, SS 2016, Black, and, White, Dress

Abito zebrato Junya Watanabe in arrivo.

Collana multistrato Junya Watanabe ad anelli dal più piccolo al più grande in simil-pelle lucida di poliuretano e poliestere.

Fotografia dal lookbook di Junya Watanabe p/e 2016.

Junya, Watanabe, SS 2016, Black, Dress

Abito a robe-manteau asimmetrico Junya Watanabe in organza di poliestere con lavorazioni a piccole macchie tono su tono in carta giapponese, collo ampio a camicia sfalsata, manica scesa a ¾, chiusura con bottoni fino al fondo, costruzione a spirale.

Leggings a jeans 5 tasche Junya Watanabe in tela leggera di nylon e poliuretano stretch, lunghezza sopra alla caviglia, chiusura con zip e bottone, passanti per cintura.

Scarpa a uomo Massimo Giussani in pelle di vacchetta interamente dipinta a mano con due colori che sfumano l’uno sull’altro, con lacci e linguetta con elastico interno, suola in cuoio dipinta negli stessi colori della tomaia.

Junya, Watanabe, SS2016, White, Shirt

Camicia lunga e ampia Junya Watanabe in tela leggera di ramié, spalla raglan, manica lunga, linea a sacchetto sul retro e dritta sul davanti.

Pantalone ampio A punto B in popeline di cotone, elastico e lieve arricciatura in cintura, tasche a filo verticali ai lati.

Scarpa a uomo Massimo Giussani in pelle di vacchetta interamente dipinta a mano con due colori che sfumano l’uno sull’altro, con lacci e linguetta con elastico interno, suola in cuoio dipinta negli stessi colori della tomaia.

Junya, Watanabe, SS16, Red, Shirt

Camicia lunga e ampia Junya Watanabe in tela leggera di ramié, spalla raglan, manica lunga, linea a sacchetto sul retro e dritta sul davanti.

Pantalone ampio A punto B in tela di lino, elastico e lieve arricciatura in cintura, tasche a filo verticali ai lati.

Polacchino ‘classico Trippen’ alla caviglia in morbida pelle di muflone con punta rotonda, zip diagonale sulla tomaia, chiusura laterale con zip, soletta interna in sughero removibile, suola in gomma.

Junya, Watanabe, SS16, Blue, Shirt, Dress

Junya, Watanabe, SS2016, Blue, Dress, Back

Tunica ampia Junya Watanabe in tela leggera di ramié, collo a camicia con chiusura a serafino, manica scesa con fascetta più rigida, movimento a sacchetto con ripresa centrale a v rovesciata davanti e dietro sul fondo.

Leggings a jeans 5 tasche Junya Watanabe in tela leggera di nylon e poliuretano stretch, lunghezza sopra alla caviglia, chiusura con zip e bottone, passanti per cintura.

Scarpa a uomo Massimo Giussani in pelle di vacchetta interamente dipinta a mano con due colori che sfumano l’uno sull’altro, con lacci e linguetta con elastico interno, suola in cuoio dipinta negli stessi colori della tomaia.

Junya, Watanabe, SS2016, Blue, Cotton, Dress

Tunica ampia Junya Watanabe in tela leggera di cotone, girocollo con bottoncino posteriore, manica scesa con fascetta più rigida, movimento a sacchetto con ripresa laterale verso l’interno sul fondo.

Leggings a jeans 5 tasche Junya Watanabe in tela leggera di nylon e poliuretano stretch, lunghezza sopra alla caviglia, chiusura con zip e bottone, passanti per cintura.

Scarpa a uomo Massimo Giussani in pelle di vacchetta interamente dipinta a mano con due colori che sfumano l’uno sull’altro, con lacci e linguetta con elastico interno, suola in cuoio dipinta negli stessi colori della tomaia.

 


 

Read More

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

Top 132 5. Issey Miyake primavera/estate 2016.

Nonostante il lento, interminabile procedere dell’inverno, in negozio i saldi di fine stagione accompagnano e si sovrappongono al gioioso sopraggiungere della prossima primavera-estate.

Un’imponente consegna della Trippen fa intuire le presenze cromatiche in arrivo e, per la prima volta in Europa, la linea origami 132 5.Issey Miyake, anticipa i più ingegnosi sviluppi della straordinaria Maison giapponese!

Trippen, Shoes, SS16

Trippen, Shoes, SS16

Scarpe Trippen primavera/estate 2016 in fila pronte per essere fotografate.

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

Top 132 5.Issey Miyake primavera/estate 2016.

1 Unidimensionale

3 Tridimensionale

2 Forma

5 Corpo

Ma anche Daniela Gregis, Comme des Garçons, Junya Watanabe, attendono il loro turno per essere fotografati ed inseriti nel nostro catalogo online…

Junya, Watanabe, SS16

Junya, Watanabe, SS16

Junya Watanabe primavera/estate 2016

Daniela, Gregis, Packaging, SS16

Daniela, Gregis, Packaging, SS16Il curato packaging di Daniela Gregis.

Daniela, Gregis, Vichy, Bag, SS16Borsa Daniela Gregis intrecciata a mano in vimini e vichy primavera/estate 2016.

Comme, des, Garcons, Daniela, Gregis, Junya, Watanabe, Issey, Miyake, SS16

Comme, des, Garcons, Daniela, Gregis, Junya, Watanabe, Issey, Miyake, SS16

Comme, des, Garcons, Daniela, Gregis, Junya, Watanabe, SS16

I primi arrivi di Comme des Garçons, Daniela Gregis, Junya Watanabe e 1 3 2 5.Issey Miyake in attesa di essere fotografati per il catalogo online.

E dopo queste fuggevoli, quanto disordinate anteprime sui primi arrivi, le rigide temperature permettono di indugiare ancora sulle molte possibilità invernali… Completi forniti della sapienza di mesi di esperimenti, rivelazioni e prove con le frequentatrici del negozio. Pezzi spesso unici, di introvabile progettualità, ricombinabili, nella loro assoluta a-temporalità, con i capi di altri inverni, di strategico e gratificante completamento ai nostri ricercati guardaroba.

Vivienne, Westwood, Anglomania, Red, Label, outfit, AW15, Sale

Vivienne, Westwood, Anglomania, Red, Label, outfit, AW15, Sale

Maglia lunga e pesante Vivienne Westwood Red Label in maglia malfilé di lana, cotone, poliammide e acrilico con triangoli grandi in contrasto, girocollo largo.

Minigonna tipo short Vivienne Westwood Anglomania in tela di poliestere ed elastan con stampa ad effetto ‘velluto consumato’, chiusura interna con bottoni, chiusura esterna diagonale con bottoni, 2 tasche laterali, spacchetto centrale posteriore.

Leggings Vivienne Westwood Anglomania in viscosa e spandex con stampa ‘Union Jack’.

Grande sciarpa Vivienne Westwood Mantero in maglia di acrilico e lana con lavorazione a telaio con fantasia a quadri, frangette intorno al perimetro, l 200 cm x a 55 cm.

Polacchino Trippen alla caviglia in pelle morbida di vacchetta scamosciata un po’ stropicciata sul collo del piede, chiusura con zip laterale, nuova suola ‘spot’ con due blocchi di gomma e base anti-sdrucciolo realizzata su timbri di ferro.

Y's, Yohji, Yamamoto, Outfit, AW15, Sale

Cappotto ampio Y’s Yohji Yamamoto in panno lavorato a telaio di lana, cotone e alpaca multicolor, un petto, girocollo accostato, due tasche a filo diagonali, chiusura con bottoni a pressione, un bottone a pressione ai polsi, spacco centrale posteriore, foderato.

Maglia lunga e ampia Y’s Yohji Yamamoto lavorata ad effetto bouclé leggero di lana, collo alto con apertura a V sul davanti, nervatura orizzontale al petto e sul giro spalla, fondo con punta diagonale, ripresa laterale, uno spacco laterale, linea asimmetrica.

Y's, Yohji, Yamamoto, Outfit, AW15, Sale

Giacca a spencer Y’s Yohji Yamamoto in gabardine di lana con fascetta ai polsi e al fondo, un petto con revers, due tasche a filo verticali.

Gonna-pantalone Y’s Yohji Yamamoto ampia, lunga e asimmetrica in garza di lana con sfumatura multicolor, bretelle e coulisse in cintura, una tasca verticale a filo, chiusura laterale con zip.

Stola ampia Yohji Yamamoto in maglia di lana e poliammide lavorata a frange cucite con motivo nervature, frangette alle estremità, lunghezza 216 cm x altezza 70 cm.

Polacchino liscio Trippen in pelle di vacchetta, elastici verticali ai lati della caviglia, linguetta posteriore, nuova suola ‘spot’ con due blocchi di gomma e base anti-sdrucciolo realizzata su timbri di ferro.

Yohji-Yamamoto-Outfit-AW15-Sale

Yohji-Yamamoto-Outfit-AW15-Sale

Cardigan corto Yohji Yamamoto in maglia leggera di lana, poliammide e viscosa con texture astratte-geometriche, chiusura  con zip, collo a goccia, più ampio ai lati, fondo con fascetta, maniche ampie a kimono.

Abito corto Yohji Yamamoto in jersey e gabardine di lana, corpo a t-shirt aderente con ampio drappo di tessuto cucito al collo adattabile, manica lunga.

Pantalone classico Yohji Yamamoto in sallia stampata con disegni dell’artista Yasuto Sasada, stretto sul fondo, 2 tasche diagonali davanti e 2 a filo con bottoncino sul retro, chiusura con zip e bottone, passanti per cintura e cinturino con fibbia inserito, foderato.

Polacchino Trippen alla caviglia in pelle morbida di vacchetta scamosciata un po’ stropicciata sul collo del piede, chiusura con zip laterale, nuova suola ‘spot’ con due blocchi di gomma e base anti-sdrucciolo realizzata su timbri di ferro.

Rick, Owens, Sculpture, Padded, Coat, AW15, Sale

Piumino ‘scuplture’ Rick Owens in tela di poliammide con lavorazione a plissé orizzontale, cuciture a motivo geometrico sul davanti, un petto con ampi revers triangolari, chiusura con tre bottoni automatici, più lungo ai lati, indossabile davanti/dietro.

Pantalone Issey Miyake in crêpe stretch di lana e poliuretano con cinturone in colore a contrasto, due taschini diagonali, due tasche a filo sul retro, pannello diagonale unito sul davanti, chiusura laterale con zip e due bottoni, linea morbida.

Polacchino Trippen in pelle di vacchetta lavata e trattata ad effetto invecchiato, chiusura con zip esterna laterale, profilo più alto sul retro della caviglia, nuova suola con tacco in gomma a tre blocchi con punta a pianta arrotondata e base anti-sdrucciolo.

Junya, Watanabe, Knitwear, AW15, Sale

Maglia Junya Watanabe in mohair con origami a piramide a costine in lana e poliestere lungo le braccia e le spalle, girocollo, fascetta ai polsi, al collo e sul fondo.

Gonna a ruota Junya Watanabe ampia con larghe pieghe stondate in flanella di lana, chiusura laterale con zip e gancetto, lunghezza al ginocchio.

Issey, Miyake, Cortella, Shu. Moritama, AW15, Sale

Issey, Miyake, Cortella, Shu. Moritama, AW15, Sale

Giacca corta e ampia Shu Moriyama in tela di lana goffrata foderata in poliestere, girocollo, un petto, chiusura con bottoni a pressione, reversibile.

Maglia al fianco Andrea Cortella in lana merino extra fine Cashwool, girocollo stretto, tre serie orizzontali di punte tipo ‘piramidi’ sul davanti, fascetta al fondo, sui polsi e sul collo, linea asciutta.

Gonna sotto al ginocchio Issey Miyake in plissé steam-streach di poliestere e poliuretano bicolori lavorati a cristalli stretti, elastico in cintura, linea ampia e svasata, due tasche a filo laterali, reversibile ed indossabile anche a poncho.

Scarponcino ‘classico Trippen’ in pelle oleata scamosciata di vacchetta, con lacci e gancetti, soletta interna in sughero removibile, suola in gomma a carro armato.

Issey, Miyake, AW15, Sale

Capi plissé Issey Miyake.

Junya, Watanabe, Comme, des, Garçons, AW15, Sale

Capi Junya Watanabe e Comme des Garçons.

Gudrun, and, Gudrun, Knitwear, AW15, Sale

Maglieria Gudrun & Gudrun.

Gudrun, and Gudrun, Yohji, Yamamoto, Vivienne, Westwood, Outfit, AW15, Sale

Gudrun, and Gudrun, Yohji, Yamamoto, Vivienne, Westwood, Outfit, AW15, Sale

Cardigan a giacca aperta Gudrun & Gudrun in maglia pesante di alpaca, lavorazione a punto calato sulle spalle e sulle maniche.

Gonna-pantalone Y’s Yohji Yamamoto lunga in canvas di cotone con faldoni cuciti verticali, 2 tasche diagonali a filo laterali, chiusura con zip e bottoni.

Grande sciarpa Vivienne Westwood Mantero in maglia di acrilico e lana con lavorazione a telaio con fantasia a quadri, frangette intorno al perimetro, l 200 cm x a 55 cm.

Polacchino Trippen alla caviglia in pelle tamburellata di vacchetta, effetto stratificazioni parallele sulla tomaia dal collo del piede alla caviglia, chiusura con zip, suola tradizionale “giapponese” in gomma.

Forme, D'Expression, Boboutic, AW15, Sale

Caban ampio Forme D’Expression in panno damascato a riquadri in lana, collo sciallato, più corto dietro, davanti con punte, fondo a punta, chiusura al collo o al fianco con bottone.

Maglia corta Boboutic in poliammide, lana merinos extra fine, yak ed elastan con filo in trama irregolare di colore diverso al fondo e sulle maniche, girocollo con fascetta, fascetta al fondo e ai polsi, linea morbida.

Pantalone Forme D’Expression con coulisse in jersey morbido di lana, gamba doppiata fino al ginocchio, due tasche a filo verticali ai lati e una applicata sul retro, linea morbida.

Scalda-collo Forme D’Expression alto e unito in maglia doppiata di lana vergine e cachemire a mano morbida in due colori diversi interno-esterno, reversibile.

Zaino rettangolare Kate Sheridan in cotone cerato ‘British Millerain’ resistente all’acqua, spalline imbottite regolabili, chiusura con pattina e fettuccia in pelle regolabile, taschino interno aperto e tasca interna con zip, a 43 cm x l 38 cm.

Daniela, Gregis, Outfit, AW15, Sale

Cardigan fatto a mano Daniela Gregis in maglia di cachemire a punto legaccio, collo e polsini con bordino a costine, chiusura con spilla da balia, due taschini applicati al fondo.

Gonna sotto al ginocchio Daniela Gregis in doppio crêpe di lana con stampa a ‘tempesta’ scura, fondo tagliato ad effetto ‘puzzle’, chiusura arricciata con coulisse in cintura.

Polacchino Trippen alla caviglia in pelle morbida di vacchetta lavata e trattata, aletta ad effetto piega da un lato, risvolto alla caviglia, chiusura con zip all’interno, suola in gomma a due gusci staccati.

Reinhard, Plank, Hat, AW15

Bombetta a media tesa Reinhard Plank in feltro di lapin cerato e verniciato con effetto ‘roccia’.

Fotografia di Sari Milan.

 






 

 












 

Read More

Junya, Watanabe, AW 2015-16, Dress

Exploring dimensionality through clothing” ovvero, un tentativo di ‘esplorare la dimensionalità attraverso l’abbigliamento’, ha laconicamente sintetizzato il portavoce del designer giapponese in un didascalico comunicato successivo alla sfilata autunno/inverno 2015-’16, svoltasi al Palais de Tokyo di Parigi lo scorso 7 marzo.

Non nuovo a sorprendenti esercizi tessili Junya Watanabe, favorito di Rei Kawakubo e tuttora prodotto dalla Maison Comme des Garçons, esordì infatti incantando il pubblico con poetiche strutture floreali da indossare. Lo sviluppo del tema origami tuttavia assume oggi un carattere differente, per certi versi meno etereo, più concettuale e vicino alla dimensione immateriale e complessa della logica algoritmica, dove successioni ricorsive ed omogenee determinano estensioni pressoché perfette.

Junya Watanabe, AW 2015-16, Dress

Junya, Watanabe, AW 2015-16, Dress

Sfere in morbido jersey di lana la cui tridimensionalità è realizzata attraverso la ripetizione ossessiva di un modulo geometrico di base, decorano colli, fondi di abiti e maglie o restano architetture autonome nel caso di copri-spalle e sciarpe.

Junya, Watanabe, AW 2015-16, Dress

Junya, Watanabe, AW 2015-16, Dress

In altri esperimenti è il rigore della geometria piramidale a partire da un’unità di misura volumetrica essenziale ad essere ricomposto in scultoree giacche in satin di poliestere.

Junya, Waatanabe, AW 2015-16, Cape

Junya, Watanabe, AW 2015-16, Skirt

L’ossessione del calcolo è ostentata in complesse e astruse funzioni matematiche tatuate nei pochi scorci di pelle libera delle modelle in passerella: mani, caviglie rivelano l’irruenza di un mondo numerico irrefrenabile.

Junya, Watanabe, AW 2015-16, Runway

 

Junya Watanabe Autunno/Inverno 2015 Dettaglio della Sfilata

Fonte: style.com http://www.style.com/fashion-shows/fall-2015-ready-to-wear/junya-watanabe

Natura e cultura, ordine e caos, dicotomie coesistenti dalle rivelazioni della fisica più moderna, tradotte in armoniose astrazioni decorative di tessuto.

Il più cyber e postmoderno dei designer giapponesi sembra addentrarsi nelle complesse visioni teoriche dei frattali, con la consueta e peculiare visionarietà ne sperimenta un’espressione tessile da indossare, in alcuni casi pure nella quotidianità più routinaria, accompagnandoci con sconcerto e largo anticipo ad altri, inimmaginabili orizzonti futuri.

Junya, Watanbe, AW 2015-16, T-Shirt, Dress

Abito Junya Watanabe in jersey di lana con ampio collo a corolla in origami tridimensionale, linea morbida, manica aderente al fianco, indossabile anche come t-shirt.

Junya, Watanabe, AW 2015-16, Cape

Cappa scuplture Junya Watanabe al fianco con origami a piramide in satin di poliestere, chiusura con gancio, apertura ovale sulla schiena, foderata.

Junya, Watanabe, AW, 2015-16, Dress

Abito al ginocchio Junya Watanabe a righe in jersey leggero di lana con fondo a mezzaluna ad origami tridimensionale, girocollo, interno a pantaloncino, chiusura con zip posteriore.

Junya, Watanabe, Shirt, Skirt, AW 2015-16

Camicia classica a uomo Junya Watanabe in plissé orizzontale di cotone e poliestere, fondo stondato, polsini con bottone, chiusura centrale con bottoni, collo a camicia.

Gonna longuette Junya Watanabe in taffetas di poliestere a origami, elastico in cintura, reversibile, da un lato più stretta al fondo, dall’altro svasata, reversibile ed indossabile come cappa.

Scarpa Trippen tipo inglesina in pelle di vacchetta oleata e scamosciata ad effetto vintage, chiusura con lacci, suola a 2 gusci di gomma.

Junya, Watanabe, AW 2015-16, Cardigan

Cardigan al fianco Junya Watanabe in jersey leggero di lana con collo sciallato ad origami floreale, manica lunga, chiusura centrale con bottoncini.

Junya, Watanabe, AW 2015-16, Jacket, Shirt, Skirt

Giacca a cappa Junya Watanabe in satin di poliestere, collo alto, un petto, manica a ¾, davanti piatto, retro ampio ad onde con pinces, chiusura centrale con bottoni.

Camicia classica a uomo Junya Watanabe in plissé orizzontale di cotone e poliestere, fondo stondato, polsini con bottone, chiusura centrale con bottoni, collo a camicia.

Gonna longuette Junya Watanabe in taffetas di poliestere a origami, elastico in cintura, reversibile, da un lato più stretta al fondo, dall’altro svasata, reversibile ed indossabile come cappa.

Junya, Watanabe, AW 2015-16, Cape

Cappa ampia Junya Watanabe a corolla in origami floreale di jersey di lana, chiusura con zip.

Camicia classica a uomo Junya Watanabe in plissé orizzontale di cotone e poliestere, fondo stondato, polsini con bottone, chiusura centrale con bottoni, collo a camicia.

Read More

issey miyake fw 2016 multicolor blue dress 2

 

abito longuette in plissé di poliestere con fantasia sfumata diagonale multicolor, girocollo largo, fondo asimmetrico più lungo da un lato, manica scesa

Nonostante l’incedere deciso dell’estate, con un’alternanza – almeno in Italia – di anticicloni più che sciroccosi, in negozio fanno la loro comparsa i primi arrivi autunnali.

Importanti ritorni: Issey Miyake, con una pre-collezione che anticipa gli esercizi magistrali della Maison per la stagione invernale

 

issey miyake fw 2016 multicolor blue dress 1

 

issey miyake fw 2016 multicolor red t-shirt 3

top in plissé di poliestere con fantasia sfumata diagonale multicolor, manica lunga a pipistrello, scollo a V, fondo stondato

issey miyake fw 2016 blue coat

caban con plissé ad esagoni tridimensionali realizzato con la tecnica a vapore plissé steam stretch, rever ampi, chiusura con 2 ganci con fettuccia, 2 tasche verticali a filo

pantalone in crêpe stretch di lana e poliuretano con cinturone in colore a contrasto, 2 taschini diagonali, 2 tasche a filo sul retro, pannello diagonale unito sul davanti, chiusura laterale con zip e 2 bottoni, linea morbida

issey miyake fw 2016 blue apoc dress

abito a tunica a-poc di cotone e nylon bicolore, lunghezza al ginocchio, manica a ¾, linea ad anfora, scollo a barchetta

issey miyake fw 2016 black apoc t-shirt bag

t-shirt a-poc in cotone e nylon bicolore, collo a cratere, linea morbida, fondo più largo, manica a ¾

pantalone con texture quadrettata piccola in poliestere e lana stretch fatto a jeans, 2 pinces sul davanti, 2 tasche filo ai lati, chiusura con zip e bottone

borsa piccola a secchiello in plissé rigido sfumato e lucido di poliestere bicolore, forma ad origami con effetto stella tridimensionale, chiusura con laccetto, tracollina in pelle

 

Junya Watanabe con sostanziose anticipazioni del poetico tema origami

junya watanabe fw 2016 sculpture jacket

cappa scuplture al fianco con origami a piramide in satin di poliestere, chiusura con gancio, apertura ovale sulla schiena, foderata

junya watanabe fw 2016 origami dress

abito al ginocchio a righe in jersey leggero di lana con fondo a mezzaluna ad origami tridimensionale, girocollo, interno a pantaloncino, chiusura con zip posteriore

junya watanabe fw 2016 origami skirt

camicia classica a uomo in plissé orizzontale di cotone e poliestere, fondo stondato, polsini con bottone, chiusura centrale con bottoni, collo a camicia

gonna longuette in taffetas di poliestere a origami, elastico in cintura, reversibile, da un lato più stretta al fondo, dall’altro svasata, reversibile ed indossabile come cappa

junya watanabe fw 2016 origami dress violet

abito in jersey di lana con ampio collo a corolla in origami tridimensionale, linea morbida, manica aderente al fianco, indossabile anche come t-shirt

junya watanabe fw 2016 origami scarf

cappa ampia a corolla in origami floreale di jersey di lana, chiusura con zip

camicia classica a uomo in plissé orizzontale di cotone e poliestere, fondo stondato, polsini con bottone, chiusura centrale con bottoni, collo a camicia

junya watanabe fw 2016 jacket

giacca a cappa in satin di poliestere, collo alto, un petto, manica a ¾, davanti piatto, retro ampio ad onde con pinces, chiusura centrale con bottoni

gonna longuette in taffetas di poliestere a origami, elastico in cintura, reversibile, da un lato più stretta al fondo, dall’altro svasata, reversibile ed indossabile come cappa

camicia classica a uomo in plissé orizzontale di cotone e poliestere, fondo stondato, polsini con bottone, chiusura centrale con bottoni, collo a camicia

 

Insieme, i nostri ‘classici’, naturalmente: le due linee di Comme des Garçons, facilmente integrabili l’una con l’altra

comme des garçons-comme des garçons fw 2016 top

top in pizzo e taffetas di poliestere con rose cucite, girocollo, senza maniche, linea asciutta, reversibile

pantalone a uomo con pinces in tessuto techno stropicciato di poliestere, gamba molto larga con risvolto al fondo, chiusura con zip e 2 bottoni, 2 tasche a filo laterali, 2 tasche a filo posteriori, 1 con bottone, passanti per cintura

comme des garçons fw 2016 black jacket

giacca a uomo in pizzo ricamato di cotone e poliestere lavati, un petto con revers, unita al fondo da una pattina che si sormonta, senza bottoni, tasche applicate, spacchetto posteriore

molta Daniela Gregis, con maglie e abiti che già puntano solenni al prossimo inverno, alternando sete, lane e cachemire

daniela gregis fw 2016 black red robe-manteau

daniela gregis fw 2016 black and red robe-manteau

robe manteau in feltro di lana con tagli su crêpe de chine arancione, manica scesa, chiusura con cintura nello stesso tessuto, tagli a semicerchio, reversibile con tessuto che può fuoriuscire dai tagli

abito lungo in tela di lino e lana a riquadri goffrati, linea ad anfora, scollo a V, manica ampia sopra i polsi, cintura nello stesso tessuto, 2 tasche a filo laterali, asole ‘Gregis’

daniela gregis fw 2016 reversible coat-1

daniela gregis fw 2016 reversible coat-2

cappotto leggero lungo in tela di cachemire lavata doppiato su nylon quadrettato e trapuntato a cerchi, girocollo, manica a ¾, fondo a grandi semicerchi, chiusura con fusciacca, 2 tasche a filo, reversibile

abito al polpaccio doppiato in crêpe di lana stampata e unita con trasparenza sulla fantasia sottostante, collo a barchetta con pattina a lunetta posteriore, linea ad anfora, manica lunga con cintura laterale, asole ‘Gregis’

daniela gregis fw 2016 multicolor dress-5

abito lungo in doppia crêpe di seta a stampa ‘tempesta’ scura multicolour, linea ad anfora, manica sopra i polsi, scollo a V, fusciacca nello stesso tessuto, 2 tasche a filo laterali

Ma anche la straordinaria maglieria dalle remote isole Fær Øer, con l’artigianato di Gudrun&Gudrun, o un più ‘locale’ prodotto made in Italy, con l’assortimento sobrio e funzionale di ApuntoB (le foto arriveranno a breve!).

Stupore, voglia di novità, le prime consegne rianimano i desideri, sopiti dal caldo, di rivedersi dentro a vesti all’altezza dei nostri pensieri, ancora mai viste e immaginate!

Continuate a seguire le nostre pagine, giorno per giorno, nuove foto!

 

Read More