www.ivomilan.it

   IVO MILAN – Radical Fashion Blog

Archive
Various

Photo by Pascal Maucuit

Photo by Pascal Maucuit

In un piovoso sabato mattina parigino, con la città ancora addormentata, si corre verso la sede che ospiterà la sfilata di Junya Watanabe: la facoltà di farmacologia in Rue de l’Observatoire, esattamente al capo opposto della fermata della metropolitana verso cui dovremo recarci in serata per quella di Comme des Garçons.

La pioggia, l’orario e la fretta nel cercare il modo più rapido per raggiungere la nostra destinazione, non favoriscono il buon umore, fino a ché, una volta appostate nell’imponente salone della facoltà, non veniamo risvegliate da un rock incalzante. Il ritmo sprona all’attenzione, l’incedere agguerrito delle modelle trascina i presenti in inevitabili, quanto personali, riflessioni sulla moda, sulla sua utilità o vacuità, soprattutto, genera una reale, diffusa e quanto mai palpabile percezione di entusiasmo incontenibile.

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Come se il mondo improvvisamente si riappropriasse di ogni potenziale, le possibili silhouette proiettate sul futuro autunno/inverno di Junya Watanabe fomentano quella voglia di cambiamento che è il vulnus stesso della moda e la radicalità con cui il designer giapponese lo mette in scena è trascinante.

Fedele ad una propria visione ‘cybergiante’ della contemporaneità, Watanabe assembla materiali col suo tipico modulo origami che, in questa occasione, potremmo riconoscere nel cerchio: cavallino, pelle nera, macchie di leopardo, tutto rigorosamente in simil-pelle sintetica, borchie e pailletes ricompongono patch-work di culture ed epoche della storia del costume dalle forme più sperimentali. L’eccesso è il filo conduttore di elementi decorativi deformanti, che non delineano solo estetiche inedite, ma entrano a far parte e modificano la stessa struttura fisica umana. Cappe come scultoree ali tessili multicolor, private di qualsiasi poetica romantica e poste a difesa di ogni ipotetico attacco, tuniche che amplificano la circolarità dei chakra, cappotti sagomati intorno alla figura femminile a sfere asimmetriche accostate, possibili armature ultra-moderne contro l’avanzata del nulla creativo.

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Junya Watanabe Fall/Winter 2017-2018

Ma l’eccesso si ripulisce infine, viene reso accessibile nelle scelte in show-room, rivelatrici di quanto sia percorribile e riconducibile nella frenetica vita quotidiana e quanto invece rimanga un esercizio visionario di pura e straordinaria arte tessile contemporanea.

 

Read More

Junya-Watanabe-F_W-2017-'18-detail-2.JPG

Prima di approfondire i contenuti delle diverse collezioni per il prossimo autunno/inverno 2017-2018, aspettiamo che le consegne permettano di comprendere il pieno sviluppo della stagione. Già comunque è possibile immergersi nelle fibre sfumate di Y’s Yohji Yamamoto, o nelle garze a blocchi spennellati e nel cachemire tessuto a telaio di Daniela Gregis, o ancora nel tartan sperimentale e nella pelle sintetica di Junya Watanabe, insieme alle imbottiture ovattate e futuristiche alla Comme des Garçons.

Y'S-Yohji-Yamamoto-F_W-2017-'18-detail-1.JPG

Y'S-Yohji-Yamamoto-F_W-2017-'18-detail.JPG

Daniela-Gregis-F_W-2017-'18-detail-1

Daniela-Gregis-F_W-2017-'18-detail.JPG

Junya-Watanabe-F_W-2017-'18-detail-1.JPG

Junya-Watanabe-F_W-2017-'18-detail

Comme-des-Garçons-F_W-2017-'18-detail-1

Comme-des-Garçons-F_W-2017-'18-detail

Un tour ravvicinato dedicato a chi, nel pieno di questo agosto, volesse distrarsi da un tuffo al mare o una passeggiata in montagna…

Scopri online la nuova collezione autunno/inverno 2017-’18

 

 

 

 

Read More

Daniela Gregis F/W 2017-'18

Come ogni anno, quando l’estate si fa più torrida e le città divengono spazi aperti baciati dal sol leone, silenziose e sospese nell’abbandono vacanziero dei propri abitanti, la vita del negozio si intensifica con un’inarrestabile frenesia da consegne invernali.

In contrasto con la quiete assolata esterna, il ritmo interno è scandito dal ripetersi di pratiche oramai consolidate: aprire scatoloni, controllare e sistemare, pensare agli abbinamenti e via con lo shooting fotografico a pieno regime. Puntuale come sempre, indifferente ad ogni ragionevole ed umano contrasto tra quanto accade all’interno e l’immobilismo esterno, tra chi ancora lavora e chi parte per  le ferie, riappare incalzante il sentimento dei sentimenti: l’entusiasmo!

Junya Watanabe F/W 2017-'18

Junya Watanabe F/W 2017-'18

Daniela Gregis F/W 2017-'18

Vedere ricomporsi, a distanza di mesi, le scelte effettuate durante la campagna acquisti, riflettere sugli articoli di buon servizio e meravigliarsi di fronte a quelli che, prima o poi, verranno celebrati nei musei d’arte contemporanea, sfidare l’afa per infilarsi in lane e cachemire da grandi freddi, coi terribili sandali addosso…

Daniela Gregis New Arrivals

 Comme des Garçons F/W 2017-'18

Un gioco che si ripete di stagione in stagione, che riaccende e corrobora meraviglia e stupore, invita a rinnovarsi, al cambio pelle o, più semplicemente, al cambio d’abito!

Daniela Gregis F/W 2017-'18

Daniela Gregis F/W 2017-'18

Daniela Gregis F/W 2017-'18

Daniela Gregis F/W 2017-'18

Y'S Yohji Yamamoto F/W 2017-'18

Scopri online i nostri nuovi arrivi: http://www.ivomilan.com/it/nuove_collezioni-1/e-shop.htm

Salva

Read More

Photo by http://www.yohjiyamamoto.co.jp/ys/

L’esteso assortimento che caratterizza la Y’s, linea con cui Yohji Yamamoto esordì nel 1977, viene ormai presentato in due diversi momenti dell’anno e anch’esso suddiviso, senza alcuna frattura tematica, in pre-collezione e collezione.

La primavera/estate 2017, che con il nostro consueto video operativo abbiamo il piacere di mostrarvi nella sua ambientazione originale, lo show-room di Rue Saint Martin a Parigi, assembla quindi le due fasi in un continuum stilistico facilmente riconoscibile per chi abbia familiarità con la nota Maison giapponese.

Frequenti asimmetrie e sovrapposizioni, volumi ospitali quanto complessi, sono alcuni dei codici più ricorrenti. La collezione con cui Yohji manifesta la propria lettura della quotidianità, riserva tuttavia pregi di minore immediatezza. L’uso del colore, ad esempio, che sia un piccolo pois, una nota melange o apparentemente una stampa, risulta sempre da approfondite collaborazioni tra eccezionalità tessili e quel serbatoio di remote tradizioni rappresentato da esclusive tintorie locali, ultime depositarie di saperi antichissimi, coinvolte non solo per restituire al pubblico rare suggestioni estetiche ma anche per tener vivo quel preziosissimo patrimonio artigianale.

Nel connubio straordinario tra modernità e tradizione, si possono ammirare indefinibili tonalità di grigio sul lino fiammato, irregolari sfumature verticali rese dalla morfologia delle tavole di legno su cui vengono adagiate le tele in tencel e cotone, o in lino, per stenderne le miscele cromatiche che verranno poi assorbite e alterate dalla base lignea. O ancora, i casuali percorsi del sale steso sul rayon, forellato con punteruoli manuali per favorirne l’assorbimento, e poi distribuito non da una metodica azione umana, ma dalla capricciosa direzione del vento in un disegno naturale e astratto riflesso da ombreggiature e punti luce cosmici.

Impossibile narrare tutto il sapere accumulato in una linea, la Y’s, che, con garbo e ostinazione, negli equilibri formali di ogni capo, nella saggezza delle vestibilità, insiste nel rispettare i contesti, le stagioni e la complessità del vivere contemporaneo.

Scopri online tutte le collezioni di Y’s Yohji Yamamoto

 

Read More

Carrellate, scorci e zoomate…suggerimenti per doni natalizi, ma anche per rivedere gli abbinamenti della stagione nel suo avvicinarsi al solstizio d’inverno!

Maglia ampia Daniela Gregis al fianco in maglia rasata di cachemire

Gonna ampia A punto B sotto al ginocchio in tela morbida di lana e lino bicolore

Sciarpa grande Daniela Gregis in garza di cachemire con fiammate verticali di colore in contrasto

Scarponcino ‘classico Trippen’ MASCHA in pelle morbida di vacchetta

Cappotto Plantation – Tokyo lungo in chevron di lana foderato in cupro

Maglia al fianco Yohji Yamamoto in maglia di yak

Gonna lunga Y’S Yohji Yamamoto asimmetrica in cotone lavorato ad arazzo floreale

Cappello Altalen in feltro 100% lana

Polacchino Trippen LILA alla caviglia in pelle di vacchetta liscia

Cappotto Forme d’Expression al ginocchio in crêpe di cotone lana, nylon e poliammide con profili a taglio vivo sfrangiati

Abito Aodress – Japan sotto al ginocchio in garza di lana con riquadri cuciti di diverse tonalità e dimensioni

Cappello Altalen in feltro 100 % lana

Sciarpa grande Daniela Gregis in maglia di lana spazzolata da un lato e rasata dall’altro

Scarponcino ‘classico Trippen’ MASCHA in pelle morbida di vacchetta

Cappotto Daniela Gregis sopra al ginocchio in crêpe di lana imbottito con interno in mussola di cachemire

Gonna Comme des Garcons salopette in tela lavorata ad arazzo floreale di poliestere, rayon, acrilico e nylon

Maglia A punto B corta in maglia di cachemire, girocollo ampio, manica lunga scesa, linea ampia al fondo

Polacchino Trippen SLOW alla caviglia in pelle di vacchetta liscia e opaca

 

…e che si tratti di un regalo o di una concessione personale per vedersi finalmente diverse, le vostre scelte saranno comunque racchiuse negli scrigni artigianali di HeartBox!

Read More