www.ivomilan.it

   IVO MILAN – Radical Fashion Blog

Archive
Moda

Norwegian Rain impermeabile caldo waterproof shop online ivomilan

È la Norvegia la terra natia di un marchio che, già nel nome, svela senza sorprese le proprie indubbie radici: Norwegian Rain!

Un prodotto unisex, che nell’apparente classicità delle forme riunisce caratteristiche basilari per climi freddi e piovosi. Le tele, rigorosamente di poliestere riciclato di origine giapponese, simulano la tessitura tipica di materiali tradizionali, come il gabardine di lana, e non rivelano invece proprietà altamente sofisticate e moderne, come la membrana al loro interno, che garantisce ad ogni impermeabile di essere al contempo traspirante e waterproof. Le cuciture termosaldate, a loro volta, impediscono all’acqua di insinuarsi nei temibili gocciolatoi di giuntura, permettendo una serena libertà, indifferente ai peggiori acquazzoni.

Sta proprio in questa discreta traduzione del capo hight-tech, solitamente connotato da zip colorate od improbabili grafiche rifrangenti e relegato nel più tecnico settore dell’abbigliamento sportivo, in capo-spalla dotato di una sua eleganza, l’aspetto più affascinante di questa realtà norvegese.

Vi è la modernità di un linguaggio nord europeo sensibile all’estetica, riconoscente a quel sapere formale giapponese che è facilmente rintracciabile nell’articolo continuativo, il Raincho, un capo a metà strada tra la mantella e lo sviluppo del kimono. Contribuiscono alla complessità pacata delle linee, particolari come le generose tasche interne, per riparare accessori vulnerabili, dal portafogli al telefono, cappucci regolabili nell’ampiezza con composte fettucce e bottoni, pannellini che possono sostituire sciarpe ingombranti, zip a scomparsa sulle tasche, utili sempre per non inzuppare il necessario, nel caso si voglia rinunciare anche all’uso della borsa.

Norwegian Rain affronta la quotidianità da prospettive concrete, ma con un’originale determinazione ad integrarsi con le proposte più complesse e creative dei grandi designer contemporanei!

Norwegian Rain impermeabile caldo shop online ivomilan

Impermeabile ampio Norwegian Rain tipo mantella in tela di poliestere riciclato, foderato in tela di poliestere e viscosa

Maglia A punto B al fianco in maglia di cachemire

Gonna ampia Comme des Garçons imbottita in matelassè di poliestere lavorato ad arazzo floreale

Cappello Altalen in feltro 100% lapin

Scarponcino ‘classico Trippen’ Mascha in pelle morbida di vacchetta

Norwegian Rain impermeabile caldo waterproof shop online ivomilan

Impermeabile Norwegian Rain al ginocchio in tela di poliestere riciclato, foderato in tela di poliestere e viscosa

Cardigan lungo e ampio Boboutic in maglia di lana merinos extrafine e poliammide lavorata a nodi irregolari

Camicia classica Comme des Garçons a uomo in popeline di cotone

Pantalone classico Comme des Garçons – Comme des Garçons a uomo in gabardine di lana, foderato in cupro

Scarpa Trippen Dippy in pelle di vacchetta liscia con chiusura diagonale

Norwegian Rain impermeabile waterproof shop online ivo milan

Impermeabile Norwegian Rain al ginocchio in tela di poliestere riciclato, foderato in tela di poliestere e viscosa

Abito longuette Zucca in maglia di nylon e alpaca stretch

Scarponcino ‘classico’ Trippen Mascha in pelle di morbida di vacchetta



 

 

Read More

Daniela Gregis SS16

Abirinzà, un suono più che una parola, attinto dalle ricorrenti cadenze della terra da cui Daniela Gregis trae ispirazione per la sua primavera/estate 2016, porta a noi indizi importanti sulla costruzione di una collezione particolarmente densa di motivi ornamentali. È infatti la Sardegna, con le sue tradizioni tessili radicate e complesse, l’uso diffuso e sapiente del telaio, ma anche con il ricco patrimonio di memorie e nostalgie, di ammentos, ad essere evocata in quell’espressione sonora, probabilmente inventata.

Daniela Gregis SS 2016

Daniela Gregis SS 2016

Abirinzà mulina i ricordi di anni di intenso lavoro adagiandoli come poetici loghi in inattese collocazioni, divenendo tasselli di patchwork sistematici, dove, ad accostarsi, sono due diverse possibilità: frammenti salvati dal passato e riassemblati in tele prossime a dei dipinti o più lente e laboriose tessiture, reti e garze, telaio e uncinetto, abbracciate in assoluta armonia.

Daniela Gregis SS16

Daniela Gregis SS 16

Daniela Gregis SS 16

La designer bergamasca certifica così ogni pezzo, rivendicando un’autenticità nelle acrobatiche peripezie dei pennelli, che macchiano e rianimano le reti di lino, unite al loro negativo in popeline di cotone, perché il processo va visto nella sua interezza, integrandosi nell’opera prima. Le sete, nella lucentezza scivolosa del crêpe de chine, divengono radiose tavolozze di colore colato, sia nei più contrastanti toni del rosso-blu, che nei meno radicali blu-azzurro pastello e bianco. O ancora i vichy, citati in altre stagioni, si ampliano, divengono decisi quadretti con spazi più larghi, sempre trattati nei lavaggi che ne contengono la rigorosa rigidità del cotone.

Daniela Gregis SS 2016

Daniela Gregis SS 16

Daniela Gregis SS 2016

Abirinzà son le porte aperte dei silos della memoria, abirinzà son le sorprese rigenerate nei mutamenti di pensiero, abirinzà è la primavera appena cominciata e ancora, abirinzà, son le ripartenze e le promesse di ben stare.

Dabiela Gregis SS16

Daniela Gregis SS 2016

Daniela Gregis SS 2016

Daniela Gregis SS 2016

Daniela Gregis SS16Scopri l’intera collezione ‘Abirinzà’ sul nostro catalogo online...

 

Read More

Dazed, Junya, Watanabe, SS16

Junya Watanabe primavera/estate 2016 dettaglio di sfilata, Dazed & Confused dazeddigital.com.

(Abito e collana in arrivo)

Di Junya Watanabe abbiamo sempre messo in luce la sua peculiare capacità interpretativa nell’allestire, in forma d’abito, le sollecitazioni predominanti del nostro tempo. Post-moderno, cyber-punk, sarto-filosofo di un’epoca attraversata da rapidissime trasformazioni, dove plastiche e inediti materiali, componenti di paesaggi industriali dismessi, sono intervenuti, di collezione in collezione, a dare forma alla sua personale metabolizzazione e lettura della contemporaneità.

Per la primavera/estate 2016 il pupillo di Rei Kawakubo-Comme des Garçons, tuttora prodotto dalla Maison giapponese, ha accolto il suo pubblico in un luogo emblematico di pressanti tematiche sociali, il Musée de l’Histoire de l’Immigration di Parigi.

Junya, Watanabe, Musèe, de, l'Immigration, SS2016

Il Musée de l’Histoire de l’Immigration di Parigi sulla copertina del lookbook di Junya Watanabe p/e 2016.

Un’indizio importante, un contenitore sensibile alle attuali pulsioni restrittive di un continente in stato d’allerta per gli imponenti fenomeni migratori di cui è testimone. Un suggerimento e insieme un invito a cambiare la prospettiva con cui si percepisce il presente, da un’ottica di emergenza ad una, piuttosto, di arricchimento, quello che solo un flusso di persone e quindi culture possono offrire, come il tempo ha saputo testimoniare.

Ed è il continente più problematico e caldo ad essere celebrato ed evocato, tradotto, con il consueto sguardo moderno alla Watanabe. Sonorità africane ed elettroniche accompagnano l’esuberanza dei colori e delle decorazioni in passerella: rossi caldissimi o blu tersi, intensi; caffetani e abiti zebrati, tuniche e camicie, capi disponibili ad affrontare le temperature più elevate, ma anche a predisporci a vacanze più distese ed evolute.

Junya, Watanabe, SS2016, Full, Fashion Show

Costanti asimmetrie, costruzioni ellittiche, sperimentali macchie di leopardo su carta giapponese e complessi movimenti tessili al fondo, portano l’Africa e le sue qualità cromatiche, formali e simboliche all’interno di circuiti metropolitani e apolidi, dove ogni estetica tradizionale si contamina e rigenera in singolari, quanto indipendenti, espressioni antropologiche.

Junya, Watanabe, Metalic, Rings, Dress, SS16

Abito lungo a caffetano Junya Waatanbe in tela leggera di poliestere a righe orizzontali stile ‘arredo’ e bracciale in alluminio, girocollo largo, ampia manica scesa, grandi bracciali metallici ai polsi removibili con laccetti e passanti.

Junya, Watanabe, SS 2016, Black, and, White, Dress

Abito zebrato Junya Watanabe in arrivo.

Collana multistrato Junya Watanabe ad anelli dal più piccolo al più grande in simil-pelle lucida di poliuretano e poliestere.

Fotografia dal lookbook di Junya Watanabe p/e 2016.

Junya, Watanabe, SS 2016, Black, Dress

Abito a robe-manteau asimmetrico Junya Watanabe in organza di poliestere con lavorazioni a piccole macchie tono su tono in carta giapponese, collo ampio a camicia sfalsata, manica scesa a ¾, chiusura con bottoni fino al fondo, costruzione a spirale.

Leggings a jeans 5 tasche Junya Watanabe in tela leggera di nylon e poliuretano stretch, lunghezza sopra alla caviglia, chiusura con zip e bottone, passanti per cintura.

Scarpa a uomo Massimo Giussani in pelle di vacchetta interamente dipinta a mano con due colori che sfumano l’uno sull’altro, con lacci e linguetta con elastico interno, suola in cuoio dipinta negli stessi colori della tomaia.

Junya, Watanabe, SS2016, White, Shirt

Camicia lunga e ampia Junya Watanabe in tela leggera di ramié, spalla raglan, manica lunga, linea a sacchetto sul retro e dritta sul davanti.

Pantalone ampio A punto B in popeline di cotone, elastico e lieve arricciatura in cintura, tasche a filo verticali ai lati.

Scarpa a uomo Massimo Giussani in pelle di vacchetta interamente dipinta a mano con due colori che sfumano l’uno sull’altro, con lacci e linguetta con elastico interno, suola in cuoio dipinta negli stessi colori della tomaia.

Junya, Watanabe, SS16, Red, Shirt

Camicia lunga e ampia Junya Watanabe in tela leggera di ramié, spalla raglan, manica lunga, linea a sacchetto sul retro e dritta sul davanti.

Pantalone ampio A punto B in tela di lino, elastico e lieve arricciatura in cintura, tasche a filo verticali ai lati.

Polacchino ‘classico Trippen’ alla caviglia in morbida pelle di muflone con punta rotonda, zip diagonale sulla tomaia, chiusura laterale con zip, soletta interna in sughero removibile, suola in gomma.

Junya, Watanabe, SS16, Blue, Shirt, Dress

Junya, Watanabe, SS2016, Blue, Dress, Back

Tunica ampia Junya Watanabe in tela leggera di ramié, collo a camicia con chiusura a serafino, manica scesa con fascetta più rigida, movimento a sacchetto con ripresa centrale a v rovesciata davanti e dietro sul fondo.

Leggings a jeans 5 tasche Junya Watanabe in tela leggera di nylon e poliuretano stretch, lunghezza sopra alla caviglia, chiusura con zip e bottone, passanti per cintura.

Scarpa a uomo Massimo Giussani in pelle di vacchetta interamente dipinta a mano con due colori che sfumano l’uno sull’altro, con lacci e linguetta con elastico interno, suola in cuoio dipinta negli stessi colori della tomaia.

Junya, Watanabe, SS2016, Blue, Cotton, Dress

Tunica ampia Junya Watanabe in tela leggera di cotone, girocollo con bottoncino posteriore, manica scesa con fascetta più rigida, movimento a sacchetto con ripresa laterale verso l’interno sul fondo.

Leggings a jeans 5 tasche Junya Watanabe in tela leggera di nylon e poliuretano stretch, lunghezza sopra alla caviglia, chiusura con zip e bottone, passanti per cintura.

Scarpa a uomo Massimo Giussani in pelle di vacchetta interamente dipinta a mano con due colori che sfumano l’uno sull’altro, con lacci e linguetta con elastico interno, suola in cuoio dipinta negli stessi colori della tomaia.

 


 

Read More

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

Top 132 5. Issey Miyake primavera/estate 2016.

Nonostante il lento, interminabile procedere dell’inverno, in negozio i saldi di fine stagione accompagnano e si sovrappongono al gioioso sopraggiungere della prossima primavera-estate.

Un’imponente consegna della Trippen fa intuire le presenze cromatiche in arrivo e, per la prima volta in Europa, la linea origami 132 5.Issey Miyake, anticipa i più ingegnosi sviluppi della straordinaria Maison giapponese!

Trippen, Shoes, SS16

Trippen, Shoes, SS16

Scarpe Trippen primavera/estate 2016 in fila pronte per essere fotografate.

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

1 3 2 5, Issey, Miyake, SS16

Top 132 5.Issey Miyake primavera/estate 2016.

1 Unidimensionale

3 Tridimensionale

2 Forma

5 Corpo

Ma anche Daniela Gregis, Comme des Garçons, Junya Watanabe, attendono il loro turno per essere fotografati ed inseriti nel nostro catalogo online…

Junya, Watanabe, SS16

Junya, Watanabe, SS16

Junya Watanabe primavera/estate 2016

Daniela, Gregis, Packaging, SS16

Daniela, Gregis, Packaging, SS16Il curato packaging di Daniela Gregis.

Daniela, Gregis, Vichy, Bag, SS16Borsa Daniela Gregis intrecciata a mano in vimini e vichy primavera/estate 2016.

Comme, des, Garcons, Daniela, Gregis, Junya, Watanabe, Issey, Miyake, SS16

Comme, des, Garcons, Daniela, Gregis, Junya, Watanabe, Issey, Miyake, SS16

Comme, des, Garcons, Daniela, Gregis, Junya, Watanabe, SS16

I primi arrivi di Comme des Garçons, Daniela Gregis, Junya Watanabe e 1 3 2 5.Issey Miyake in attesa di essere fotografati per il catalogo online.

E dopo queste fuggevoli, quanto disordinate anteprime sui primi arrivi, le rigide temperature permettono di indugiare ancora sulle molte possibilità invernali… Completi forniti della sapienza di mesi di esperimenti, rivelazioni e prove con le frequentatrici del negozio. Pezzi spesso unici, di introvabile progettualità, ricombinabili, nella loro assoluta a-temporalità, con i capi di altri inverni, di strategico e gratificante completamento ai nostri ricercati guardaroba.

Vivienne, Westwood, Anglomania, Red, Label, outfit, AW15, Sale

Vivienne, Westwood, Anglomania, Red, Label, outfit, AW15, Sale

Maglia lunga e pesante Vivienne Westwood Red Label in maglia malfilé di lana, cotone, poliammide e acrilico con triangoli grandi in contrasto, girocollo largo.

Minigonna tipo short Vivienne Westwood Anglomania in tela di poliestere ed elastan con stampa ad effetto ‘velluto consumato’, chiusura interna con bottoni, chiusura esterna diagonale con bottoni, 2 tasche laterali, spacchetto centrale posteriore.

Leggings Vivienne Westwood Anglomania in viscosa e spandex con stampa ‘Union Jack’.

Grande sciarpa Vivienne Westwood Mantero in maglia di acrilico e lana con lavorazione a telaio con fantasia a quadri, frangette intorno al perimetro, l 200 cm x a 55 cm.

Polacchino Trippen alla caviglia in pelle morbida di vacchetta scamosciata un po’ stropicciata sul collo del piede, chiusura con zip laterale, nuova suola ‘spot’ con due blocchi di gomma e base anti-sdrucciolo realizzata su timbri di ferro.

Y's, Yohji, Yamamoto, Outfit, AW15, Sale

Cappotto ampio Y’s Yohji Yamamoto in panno lavorato a telaio di lana, cotone e alpaca multicolor, un petto, girocollo accostato, due tasche a filo diagonali, chiusura con bottoni a pressione, un bottone a pressione ai polsi, spacco centrale posteriore, foderato.

Maglia lunga e ampia Y’s Yohji Yamamoto lavorata ad effetto bouclé leggero di lana, collo alto con apertura a V sul davanti, nervatura orizzontale al petto e sul giro spalla, fondo con punta diagonale, ripresa laterale, uno spacco laterale, linea asimmetrica.

Y's, Yohji, Yamamoto, Outfit, AW15, Sale

Giacca a spencer Y’s Yohji Yamamoto in gabardine di lana con fascetta ai polsi e al fondo, un petto con revers, due tasche a filo verticali.

Gonna-pantalone Y’s Yohji Yamamoto ampia, lunga e asimmetrica in garza di lana con sfumatura multicolor, bretelle e coulisse in cintura, una tasca verticale a filo, chiusura laterale con zip.

Stola ampia Yohji Yamamoto in maglia di lana e poliammide lavorata a frange cucite con motivo nervature, frangette alle estremità, lunghezza 216 cm x altezza 70 cm.

Polacchino liscio Trippen in pelle di vacchetta, elastici verticali ai lati della caviglia, linguetta posteriore, nuova suola ‘spot’ con due blocchi di gomma e base anti-sdrucciolo realizzata su timbri di ferro.

Yohji-Yamamoto-Outfit-AW15-Sale

Yohji-Yamamoto-Outfit-AW15-Sale

Cardigan corto Yohji Yamamoto in maglia leggera di lana, poliammide e viscosa con texture astratte-geometriche, chiusura  con zip, collo a goccia, più ampio ai lati, fondo con fascetta, maniche ampie a kimono.

Abito corto Yohji Yamamoto in jersey e gabardine di lana, corpo a t-shirt aderente con ampio drappo di tessuto cucito al collo adattabile, manica lunga.

Pantalone classico Yohji Yamamoto in sallia stampata con disegni dell’artista Yasuto Sasada, stretto sul fondo, 2 tasche diagonali davanti e 2 a filo con bottoncino sul retro, chiusura con zip e bottone, passanti per cintura e cinturino con fibbia inserito, foderato.

Polacchino Trippen alla caviglia in pelle morbida di vacchetta scamosciata un po’ stropicciata sul collo del piede, chiusura con zip laterale, nuova suola ‘spot’ con due blocchi di gomma e base anti-sdrucciolo realizzata su timbri di ferro.

Rick, Owens, Sculpture, Padded, Coat, AW15, Sale

Piumino ‘scuplture’ Rick Owens in tela di poliammide con lavorazione a plissé orizzontale, cuciture a motivo geometrico sul davanti, un petto con ampi revers triangolari, chiusura con tre bottoni automatici, più lungo ai lati, indossabile davanti/dietro.

Pantalone Issey Miyake in crêpe stretch di lana e poliuretano con cinturone in colore a contrasto, due taschini diagonali, due tasche a filo sul retro, pannello diagonale unito sul davanti, chiusura laterale con zip e due bottoni, linea morbida.

Polacchino Trippen in pelle di vacchetta lavata e trattata ad effetto invecchiato, chiusura con zip esterna laterale, profilo più alto sul retro della caviglia, nuova suola con tacco in gomma a tre blocchi con punta a pianta arrotondata e base anti-sdrucciolo.

Junya, Watanabe, Knitwear, AW15, Sale

Maglia Junya Watanabe in mohair con origami a piramide a costine in lana e poliestere lungo le braccia e le spalle, girocollo, fascetta ai polsi, al collo e sul fondo.

Gonna a ruota Junya Watanabe ampia con larghe pieghe stondate in flanella di lana, chiusura laterale con zip e gancetto, lunghezza al ginocchio.

Issey, Miyake, Cortella, Shu. Moritama, AW15, Sale

Issey, Miyake, Cortella, Shu. Moritama, AW15, Sale

Giacca corta e ampia Shu Moriyama in tela di lana goffrata foderata in poliestere, girocollo, un petto, chiusura con bottoni a pressione, reversibile.

Maglia al fianco Andrea Cortella in lana merino extra fine Cashwool, girocollo stretto, tre serie orizzontali di punte tipo ‘piramidi’ sul davanti, fascetta al fondo, sui polsi e sul collo, linea asciutta.

Gonna sotto al ginocchio Issey Miyake in plissé steam-streach di poliestere e poliuretano bicolori lavorati a cristalli stretti, elastico in cintura, linea ampia e svasata, due tasche a filo laterali, reversibile ed indossabile anche a poncho.

Scarponcino ‘classico Trippen’ in pelle oleata scamosciata di vacchetta, con lacci e gancetti, soletta interna in sughero removibile, suola in gomma a carro armato.

Issey, Miyake, AW15, Sale

Capi plissé Issey Miyake.

Junya, Watanabe, Comme, des, Garçons, AW15, Sale

Capi Junya Watanabe e Comme des Garçons.

Gudrun, and, Gudrun, Knitwear, AW15, Sale

Maglieria Gudrun & Gudrun.

Gudrun, and Gudrun, Yohji, Yamamoto, Vivienne, Westwood, Outfit, AW15, Sale

Gudrun, and Gudrun, Yohji, Yamamoto, Vivienne, Westwood, Outfit, AW15, Sale

Cardigan a giacca aperta Gudrun & Gudrun in maglia pesante di alpaca, lavorazione a punto calato sulle spalle e sulle maniche.

Gonna-pantalone Y’s Yohji Yamamoto lunga in canvas di cotone con faldoni cuciti verticali, 2 tasche diagonali a filo laterali, chiusura con zip e bottoni.

Grande sciarpa Vivienne Westwood Mantero in maglia di acrilico e lana con lavorazione a telaio con fantasia a quadri, frangette intorno al perimetro, l 200 cm x a 55 cm.

Polacchino Trippen alla caviglia in pelle tamburellata di vacchetta, effetto stratificazioni parallele sulla tomaia dal collo del piede alla caviglia, chiusura con zip, suola tradizionale “giapponese” in gomma.

Forme, D'Expression, Boboutic, AW15, Sale

Caban ampio Forme D’Expression in panno damascato a riquadri in lana, collo sciallato, più corto dietro, davanti con punte, fondo a punta, chiusura al collo o al fianco con bottone.

Maglia corta Boboutic in poliammide, lana merinos extra fine, yak ed elastan con filo in trama irregolare di colore diverso al fondo e sulle maniche, girocollo con fascetta, fascetta al fondo e ai polsi, linea morbida.

Pantalone Forme D’Expression con coulisse in jersey morbido di lana, gamba doppiata fino al ginocchio, due tasche a filo verticali ai lati e una applicata sul retro, linea morbida.

Scalda-collo Forme D’Expression alto e unito in maglia doppiata di lana vergine e cachemire a mano morbida in due colori diversi interno-esterno, reversibile.

Zaino rettangolare Kate Sheridan in cotone cerato ‘British Millerain’ resistente all’acqua, spalline imbottite regolabili, chiusura con pattina e fettuccia in pelle regolabile, taschino interno aperto e tasca interna con zip, a 43 cm x l 38 cm.

Daniela, Gregis, Outfit, AW15, Sale

Cardigan fatto a mano Daniela Gregis in maglia di cachemire a punto legaccio, collo e polsini con bordino a costine, chiusura con spilla da balia, due taschini applicati al fondo.

Gonna sotto al ginocchio Daniela Gregis in doppio crêpe di lana con stampa a ‘tempesta’ scura, fondo tagliato ad effetto ‘puzzle’, chiusura arricciata con coulisse in cintura.

Polacchino Trippen alla caviglia in pelle morbida di vacchetta lavata e trattata, aletta ad effetto piega da un lato, risvolto alla caviglia, chiusura con zip all’interno, suola in gomma a due gusci staccati.

Reinhard, Plank, Hat, AW15

Bombetta a media tesa Reinhard Plank in feltro di lapin cerato e verniciato con effetto ‘roccia’.

Fotografia di Sari Milan.

 






 

 












 

Read More


Comme des Garçons, Aw 2015-16, Paolo Roversi

Comme des Garçons fotografato da Paolo Roversi per Vogue Paris, Ottobre 2015

Segnaliamo un’interessante intervista a Rei Kawakubo, designer di Comme des Garçons e fondatrice della Maison che, oltre alle linee che ne portano il nome (Comme des Garçons, Comme des Garçons-Comme des Garçons), produce Junya Watanabe, Noir-Kei Ninomiya e, in passato, Tao Kurihara. Un’esperienza non prettamente commerciale, quanto di creatività e ricerca sperimentale sull’abbigliamento.

Non solo dunque alcune indicazioni sul tema portante della collezione autunno/inverno 2015-’16, Ceremony of Separation, ma soprattutto un prezioso punto di vista sul significato che può incarnare un abito ad alta valenza creativa e sul processo ideativo che lo supporta. Una sintetica analisi sui possibili risvolti psicologici accesi dall’indossare capi che lanciano sfide continue alla propria mente e sull’arduo esercizio di inventare costantemente opere mai viste…

 

From the very creation of her line Comme des Garçons in 1969, the Japanese designer Rei Kawakubo has upended, reimagined, and revolutionized the codes and concepts of what fashion is and what it can be. Now 73, Kawakubo is no less visionary, still “drowning in the dark,” as she describes it, in search of something new.

 

TELL US ABOUT THE THEME OF THE FALL COLLECTION: I called it the Ceremony of Separation. It’s about how the beauty and power of ceremony can alleviate the pain of separating, for the one departing as well as for the one saying goodbye.

 

HOW DO YOU WANT PEOPLE TO FEEL WHEN THEY WEAR COMME DES GARCONS? What someone wears is an expression of oneself. When you’re just comfortable with what you’re wearing, you don’t have new thoughts. I want people to feel something and think about who they are. You can’t become truly free if you no longer think about clothes. You need to occasionally wear something strong, and that can feel strange. It makes you aware of your existence and can reaffirm your relationship with society. I think people feel a minute current running through them as they come into contact with something made by someone exploring the limits. When you put on clothes that are fighting against something, you can feel your courage grow. Clothing can set you free.

 

WHAT IS YOUR CREATIVE PROCESS I’m always looking to make something that didn’t exist before, fumbling about in the dark, not just while making a collection. The search for something new is a constant in my everyday life. But constantly searching for something new is like looking for a well in a desert. It is like drowning in the dark, but creation is what I built Comme des Garçons on. For a collection, I need to push myself into a corner and find a way to get over the walls. The ideas are born disconnectedly, incoherently, and slowly, slowly, a final image emerges.

Rei, Kawakubo, Interview, Magazine

IS FASHION AN ART FORM? When fashion is driven by creation, I suppose it can be called an art form. But I have no concept of art in my work. Clothes are only completed when somebody actually wears them. If they were art, they could be more abstract. As long as something is new and has never been seen before, I don’t mind if people call it art. Wear them if you dare.

 

HOW DO YOU BALANCE ART AND COMMERCE? Comme des Garçons is a company founded on creation, but the link to business cannot be ignored. As the designer who is also head of the company, I have been able to “design” the company based on these same values. I want to take ultimate responsibility for the things I make and follow through everything right up to the end. What emerged, therefore, was a single decisive and coherent idea. Creation is our business.

 

DO YOU HAVE AN ULTIMATE GOAL? There is no end and no goal. As long as I’m attempting to make something that never existed before, an end is out of the question.

 

HOW IMPORTANT IS VISUAL COMMUNICATION? Extremely. I don’t trust words.

 

WHAT IS BEAUTY? Beauty should bring excitement.

Rei Kawakubo per Interview Magazine, Ottobre 2015 http://www.interviewmagazine.com/fashion/rei-kawakubo-1#_


La nostra selezione per la collezione Autunno/Inverno 2015-16:


Comme des Garçons, Dress, Junya Watanabe, Cape, AW 2015-16

Abito longuette Comme des Garçons in pizzo di velluto di rayon tagliato a mano con fiori ricamati, girocollo, senza maniche, chiusura posteriore con zip e gancetto, linea asciutta tagliata in vita.

Cappa ampia Junya Watanabe a corolla in origami floreale di jersey di lana, chiusura con zip.

Comme des garçons, Lace Jacket, aw 2015-16

Giacca a uomo Comme des Garçons in pizzo ricamato di cotone e poliestere lavati, un petto con revers, unita al fondo da una pattina che si sormonta, 1 bottone al collo, tasche applicate, spacchetto posteriore.

Pantalone a uomo Comme des Garçons con pinces in tessuto techno stropicciato di poliestere, gamba molto larga con risvolto al fondo, chiusura con zip e 2 bottoni, 2 tasche a filo laterali, 2 tasche a filo posteriori, 1 con bottone, passanti per cintura.

Comme des Garçons, Dress, AW 2015-16

Abito sotto al ginocchio Comme des Garçons in tessuto techno di poliestere trattato, linea ampia tagliata in cintura con pieghe posteriori, corpetto a giacca con rever e pattina unita, due tasche a filo orizzontali.

Scarpa Trippen in pelle di vacchetta con pattina di pelle sormontata ad incrocio diagonale sul collo del piede, nuova suola ‘spot’ con due blocchi di gomma e base anti-sdrucciolo realizzata su timbri di ferro.

Comme des Garçons, Ribbon Jacket, AW 2015-16

Giacca larga al fondo Comme des Garçons in tropical di lana, un petto, bottoni centrali, collo a camicia stondato, spalla raglan, buchi quadrati tagliati a vivo con fiocchi in poliuretano in colore a contrasto.

Gonna pantalone Comme des Garçons in gabardine lucido di lana e seta, linea a palloncino, due tasche a filo laterali, coulisse ed elastico in cintura, cuciture ad arco sui lati che conferiscono ampiezza.

Comme des Garçons, AW 2015-16, Jacket

Giacca a uomo Comme des Garçons in tessuto techno di poliestere trattato, un petto con revers, unita al fondo da una pattina che si sormonta, un bottone al collo, tasche applicate, spacchetto centrale posteriore.

Gonna a pantalone ampia Comme des Garçons Comme des Garçons in tessuto techno di poliestere trattato con trama a righe verticali, coulisse ed elastico in cintura, tasche a filo verticali, svasata ai lati.

Comme des Garçons, Dress, AW 2015-16

Abito longuette Comme des Garçons in satin rigido di lana e seta con inserti trasparenti a nuvola in pizzo jacquard di cotone, girocollo, senza maniche, ampia linea a uovo, una tasca a filo laterale, chiusura con zip laterale.

Comme des Garçons, Sweater, Skirt, AW 2015-16

Maglia doppiata Comme des Garçons con interno in tulle di nylon che fuoriesce dai polsi e dal fondo ed esterno in maglia tridimensionale a coni interni/esterni di alpaca e lana, scollo rotondo, linea asciutta.

Gonna pantalone Comme des Garçons in gabardine lucido di lana e seta, linea a palloncino, due tasche a filo laterali, coulisse ed elastico in cintura, cuciture ad arco sui lati che conferiscono ampiezza.

Scarpa Trippen in pelle morbida di vacchetta, chiusura lievemente sormontata e asimmetrica con lacci, suola classica in gomma antiscivolo con punta arrotondata.

Comme des Garçons, Shirt, Skirt, AW 2015-16

Camicia corta Comme des Garçons in popeline di poliestere trattato girocollo, con cucitura orizzontale al fondo, linea asciutta, manica lunga, zip posteriore centrale e laterale, pinces sul davanti, sul retro e sul seno.

Gonna pantalone Comme des Garçons in gabardine lucido di lana e seta, linea a palloncino, due tasche a filo laterali, coulisse ed elastico in cintura, cuciture ad arco sui lati che conferiscono ampiezza.

Comme des Garçons, Divided Skirt, AW 2015-16

Gonna pantalone sotto al ginocchio Comme des Garçons in pizzo ricamato di cotone e poliestere lavati, line ampia, con una gamba più corta dell’altra, coulisse ed elastico in cintura, 2 tasche a filo laterali, si può indossare entrando da una gamba sola.

 

Read More