www.ivomilan.it

   IVO MILAN – Radical Fashion Blog

Future Beauty: Avant-Garde Japanese Fashion

Future Beauty Avant-Guarde Japanese Fashion

Avete in programma un imminente viaggio negli Stati Uniti o già vi trovate nei pressi di Salem, Massachusetts? Allora non potete perdere l’occasione di visitare l’esposizione promossa dal Peabody Essex Museum, in programma fino al prossimo 26 gennaio, dal titolo:

Future Beauty: Avant-Garde Japanese Fashion

Realizzata in collaborazione con il Kyoto Costume Institute e la Barbican Art Gallery di Londra, la mostra ruota intorno a quegli elementi che spiegano e testimoniano come la diversa concezione della bellezza espressa dalla cosiddetta scuola giapponese, rovesciando i codici stilistici della moda occidentale, abbia costretto le persone a riconsiderare il rapporto tra design, arte e moda.

Jun Takahashi

Come sostiene Katherine Bowers del WWD (Women’s Wear Daily), mentre la maggior parte degli stilisti lavora intorno al culto del corpo femminile, al contrario, l’istanza principale delle avanguardie giapponesi è di trasformarlo radicalmente. Ed è proprio questa trasfigurazione ad essere narrata all’interno del Peabody Essex Museum, con una selezione di capi esemplificativi della diversa prospettiva concettuale messa in moto soprattutto dai quattro grandi precursori di quella che, a buon motivo, può considerarsi una rivoluzione estetica: Rei Kawakubo-Comme des Garçons, Yohji Yamamoto, Issey Miyake e Junya Watanabe.

 Rei Kawakubo for Comme des Garçons, Spring/Summer 1997.  Collection

Un’ulteriore ed imperdibile possibilità per conoscere l’opera complessa di designer che, insieme al proprio sapere e all’indiscutibile genio creativo, sanno descrivere e rispettare l’intelligenza femminile come raramente la moda patinata abbia mai voluto e saputo fare.

Junya Watanabe

Ma se raggiungere l’esposizione fosse davvero una missione impossibile, potrete sempre fare un approfondito ripasso nel nostro catalogo online, senza esagerare, il più esteso assortimento al mondo di Avant-Garde Japanese Fashion

Si ringrazia il Peabody Essex Museum per il materiale fotografico

 

0 comments
Submit comment

*


1 × = sei